Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

PTCP provinciale: PASSARE DALLE PAROLE AIFATTI

Le associazioni e gruppi ambientalisti aderenti alcoordinamento OSSERVATORIO PTPC MB criticano l'attuale stesura del PTCPprodotto dalla Provincia e presentano le loro osservazioni e proposte su44 comuni di Monza Brianza inoltrate allaProvincia.

Conferenza stampa, martedì 20 dicembre 2011,ore 18 - Sala Blu del Comune di Desio - ritrovo ingresso Piazza GiovanniPaolo II

Desio, 14 dicembre 2011 - Le associazioni e i gruppi ambientalisti diMonza Brianza, riuniti nel coordinamento Osservatorio sul PTCP di MonzaBrianza hanno depositato in Provincia di Monza Brianza un documento dicirca 100 pagine che raccoglie osservazioni e progetti "dalbasso" per tutelare il territorio della Provinciadall'indiscriminato e pericoloso consumo di suolo che come un tumore stamangiando progressivamente tutto il nostro territorio. Al di là dei proclami che la Provincia di Monza Brianza esprime dallasua nascita, la proposta formulata dagli amministratori provinciali noncontiene novità di rilievo rispetto alle volontà dellamaggior parte delle singole amministrazioni comunali poco rispettosedell'ambiente. Nessuna tutela per l'area limitrofa al Bosco delle Querce,minacciato dall'infrastruttura Pedemontana e nessuna tutela per l'areaagricola della Cascinazza di Monza, nè un coordinamento per l'aspettodelicato delle compensazioni ambientali di Autostrada Pedemontana. La lode degli ambientalisti va al Comune di Desio che con una recente variante ha preservato a area agricola 1.400.000 mq di terreno. Ora ci siattende che la Provincia li inserisca all'interno dei propri ambitiagricoli strategici. La proposta degli ambientalisti segue nel dettaglio la realtà delterritorio di Monza e Brianza e fa emergere tutti quei lembi diterritorio e corridoi ecologici che devono essere tutelati per permetterela vita animale e umana nella provincia più cementificata di Italia.Si auspica di aver modo di cambiare opinione vedendo accettate leproposte contenute all'interno del documento che verrà presentato durantela conferenza stampa.


Conferenza stampa di presentazione del documento dettagliato su 44comuni di Monza e Brianza martedì 20 dicembre 2011 ore 18 Comune di Desio - Sala Blu (ritrovo ingresso Piazza Giovanni PaoloII)

Intervengono per argomentare e presentare il documento:

Paolo Conte, portavoce dell'Osservatorio sul PTCP di Monza Brianza

Alberto Colombo, portavoce di Sinistra e Ambiente di Meda

Gianni Casiraghi, Associazione Le Torrette di Macherio

Gemma Beretta, Circolo Legambiente Laura Conti di Seveso, 

e i rappresentanti dei gruppi e delle associazioni aderentiall'OSSERVATORIO tra cui Gianni del Pero WWF, Giuseppe Grassi,Associazione La Puska di Lentate sul Seveso.

 

Print Friendly, PDF & Email

Gentile Collega,

nei giorni scorsi si è svolto a Milano, presso l'Aula Magna del Politecnico,
un convegno scientifico, promosso da Alcatel-Lucent in collaborazione con lo
stesso Politecnico, su "Green Ict". Come le nuove tecnologie di
comunicazione sollecitano nuove risposte sul fronte del risparmio energetico
per far fronte alla crescita continua della quantità di dati trasportati?
Quali sono gli impatti del cloud computing? Come le reti elettriche possono
a loro volta avvantaggiarsi di nuove tecnologie di comunicazione che ne
consentono una più efficace gestione? Come il ricorso alle fonti
rinnovabili chiede un adeguamento delle reti di comunicazione e di quelle di
trasporto dell'energia?

Per rispondere a domande come queste, e prendere visione dei nuovi sviluppi
della ricerca, si sono incontrati per una giornata ricercatori, docenti e
studenti del Politecnico di Milano e di altre università italiane,
ricercatori di laboratori di telecomunicazione, progettisti e responsabili
della R&D della trasmissione ottica di Alcatel-Lucent a Vimercate.

Nei due testi allegati, troverai la notizia dell'incontro e una più estesa
presentazione di risultati e temi che mi auguro stimolanti, per un argomento
di sempre maggior interesse concreto.

Per ogni informazione, il sottoscritto e la collega Cristiana Polloni
dell’Ufficio Stampa di Alcatel-Lucent sono a tua disposizione.


Sandro Frigerio

 

Print Friendly, PDF & Email

Al via i lavori per mettere in sicurezza il Lambro:

anche Monza coinvolta nel progetto

Presso la sede del Parco Valle Lambro a Veduggio è stato presentato oggi il progetto che prevede la realizzazione di lavori per la riduzione del rischio idraulico, l’esondazione controllata delle piene e la riqualificazione ambientale del fiume Lambro. Alla riunione ha preso parte per il Comune di Monza l’Assessore alla Protezione Civile Simone Villa.

Nel corso dell’incontro è stata illustrata l’intesa stipulata tra Regione Lombardia, nella persona dell’Assessore Regionale al Territorio e Urbanistica Daniele Belotti, Parco Valle del Lambro e Comuni interessati
dagli interventi che prevedono un investimento complessivo di 5,2 milioni di euro.


Il contesto in cui le opere verranno realizzate è quello dell’Accordo di Programma per la difesa del suolo finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del
rischio idrogeologico, che prevede un impegno finanziario complessivo enorme, pari a circa 225 milioni di euro per la Lombardia. In questo ambito si inseriscono i progetti inerenti il Lambro, che verranno conclusi entro tre anni e saranno principalmente tre:
1)   la creazione di aree di esondazione controllata e artificiale nella zona situata tra Inverigo, Nibionno e Veduggio, con opere di ingegneria ambientale

2)   il restauro del Cavo Diotti, la “sentinella” del Lambro, ossia l’imbuto artificiale che consente di utilizzare il Lago di Pusiano come un’immensa vasca di laminazione per smorzare le piene impetuose del Lambro

3)   la realizzazione di una nuova vasca nella ex cava di Brenno, per contenere le piene del torrente Bevera affluente del Lambro

Quella odierna è una data importante per tutti i Comuni attraversati dal Lambro – afferma l’Assessore alla Protezione Civile Simone Villa - e soprattutto per Monza, che sempre di più è stata colpita in
questi anni dalla frequenza e dalla violenza delle piene, che causano puntualmente disagi e danni alle cose, ma talvolta, come nel 2002, anche la perdita di vite umane.

Gli interventi che verranno realizzati a monte rispetto a Monza serviranno a mitigare l’impatto delle piene e a consentire un’esondazione controllata più a nord, laddove ci sono spazi adeguati per poterla gestire. L’obiettivo è di ridimensionare in modo drastico i problemi a cui troppe volte abbiamo assistito e aumentare la sicurezza di quanti abitano lungo il fiume. Dopo anni di attesa finalmente si passa alle realizzazioni concrete: da cittadino e amministratore monzese sento di dover ringraziare Regione Lombardia per aver ascoltato il grido d’allarme del territorio e mantenuto gli impegni presi con quanti convivono con il Lambro.

Un plauso particolare va all’Assessore Belotti che ha promosso un esempio di progettazione integrata con un’ottica di bacino, che supera i confini comunali e coniuga sicurezza e rispetto per l’ambiente,
coinvolgendo il territorio, le istituzioni  e le associazioni ambientaliste ma con l’obiettivo di realizzare opere in tempi certi. Una Regione che ascolta, dunque, ma soprattutto vuole fare, presto e bene: è
questa la risposta che Monza attendeva”

Monza, 15 dicembre 2011

Ufficio Stampa del Comune di Monza

 

Print Friendly, PDF & Email

Carissimi/e

L'ANPI, qualcosa di più che una semplice "istituzione".

L' Associazione Nazionale Partigiani d'Italia,
nata nel 1945,
è sicuramente la più autorevole Istituzione Antifascista in Italia,
e grazie ai suoi fondatori oggi possiamo contare su una Costituzione tra le più avanzate al mondo.

Tutti siamo consapevoli del clima difficile che si respira oggi nel Paese.
Un clima che, negli ultimi anni, ha preteso persino di cancellare quegli istituti di democrazia, di pace,
e di diritti "fondati sul lavoro" che sono stati scritti nella costruzione della nostra Repubblica.

E' proprio questa consapevolezza che ha spinto già tanti di noi,
donne e uomini, giovani e anziani ad iscriversi all'ANPI una volta che l'Associazione,
per oggettivi limiti di età dei suoi aderenti/fondatori,
ha aperto le iscrizioni anche a chi non era presente nella Resistenza.

Ed è a partire da questa consapevolezza che vi chiediamo di aderire ancor più numerosi.

Tutti e tutte, infatti, possono contribuire a mantenere viva la più preziosa delle Memorie costituenti,
la memoria della Lotta Antifascista.

Domenica 18 dicembre,
il Direttivo presenterà il programma che abbiamo preparato per il 2012
e aprirà le iscrizioni per l'anno che sta per iniziare.

Rinnovare l'iscrizione o chiedere di iscriversi, possono aiutarci in questo impegno.

Attualmente l'ANPI di Limbiate conta 50 iscritti e quasi 2000 contatti nel suo "spazio" Facebook.
L'obiettivo per il 2012 è quello di incrementare sensibilmente questi dati.

Naturalmente raccomandiamo di essere presenti domenica mattina
per scambiarci gli auguri di BUONE FESTE.
e trascorre qualche oretta insieme prima dell'aperitivo e del brindisi.

L'incontro sarà preceduto dalla Conferenza stampa di presentazione del Programma 2012.


Contiamo di vedervi numerosi.

Un saluto,

R. Traina (Presidente)

G. Ripamonti (Segratario).

 

Print Friendly, PDF & Email

Monza, 15 dicembre 2011

L’ASSEMBLEA DEI SOCI MODIFICA LO STATUTO

BRIANZACQUE, SOCIETA’ PUBBLICA AL 100%

Il Presidente Raho: “ Revisione alla luce delle indicazioni delle Istituzioni e dell’esito referendario”.

Duplice, importante convocazione assembleare per i soci di Brianzacque che, questo pomeriggio, si sono riuniti nella sede della monoutility dell’acqua a Monza, prima in forma straordinaria e poi, in via ordinaria.

Punto saliente all’ordine del giorno, la revisione dello Statuto, resasi necessaria per adeguare il “regolamento” all’evoluzione di carattere normativo in materia di diritto societario e alla nuova mission di Brianzacque , individuata dal 1 luglio 2011 come gestore unico temporaneo del Servizio Idrico Integrato.

Alla presenza del notaio Luigi Roncoroni, sono stati “ritoccati” tre articoli.

Grazie alle modifiche varate dall’assemblea, Brianzacque esplicita la sua natura di società interamente pubblica, senza più possibilità di quote detenute o acquistate da soci privati.

Dichiara il Presidente di Brianzacque, Oronzo Raho: “L’ aggiornamento statutario tiene conto delle indicazioni espresse dalle Istituzioni ( Provincia, Comuni). e dall’esito referendario. Esso è finalizzato ad una gestione pubblica al 100% del Servizio Idrico Integrato da parte di una società che, attualmente, opera su un’ ampia fascia di territorio con 200 dipendenti al servizio di una popolazione di 850 mila persone”.

Ufficio Stampa e Comunicazione Brianzacque

 

Print Friendly, PDF & Email

Eletto il nuovo segretario generale della FLAI-CGIL Monza e Brianza

COMUNICATO STAMPA

Matteo Casiraghi è il nuovo Segretario della FLAI CGIL di Monza e Brianza. E’ stato eletto questa mattina dal Direttivo della categoria dei lavoratori agricoli e dell’industria alimentare con 14 voti favorevoli, un’astensione (la sua) e nessun contrario. Sostituisce nell’incarico Simone Pulici, per otto anni responsabile della categoria, giunto a fine mandato e destinato nei prossimi mesi ad un incarico a tempo pieno nella Segreteria della Camera del Lavoro di MB, della quale peraltro è già componente a tempo parziale.

Matteo Casiraghi ha 34 anni ed è padre recente: “mia figlia è nata proprio nelle scorse settimane, il giorno stesso delle dimissioni del governo Berlusconi. Ho festeggiato doppiamente, quel giorno” afferma ammiccando. E’ residente a Muggiò e alle spalle ha un lavoro (dal ’98) da precario e atipico in un call center. Dal 2001 è stato delegato sindacale della CGIL nella sua azienda ed è stato chiamato dalla CGIL ad occuparsi (dal 2004) di NIDIL, il Sindacato dei lavoratori atipici e precari, e infine a svolgere il ruolo di funzionario (dal 2007) in FIOM. Dall’ultimo congresso è componente del Direttivo della CGIL di Monza e Brianza.

“Siamo particolarmente contenti della scelta della FLAI CGIL – afferma Maurizio Laini, segretario generale della CGIL di Monza e Brianza -. Matteo è giovane e questo è un valore a prescindere, dentro un Sindacato che corre il rischio di invecchiare e ripetersi troppo spesso. Poi è un “prodotto” del territorio: conosce Monza e la Brianza, ci vive, la sua esperienza è maturata tutta all’interno della CGIL territoriale e anche questo è un valore non secondario per un sindacato che voglia fare del suo profilo territoriale un punto di forza”.

“assumo l’incarico in una prospettiva di continuità – ha detto Matteo nel suo intervento al Direttivo che lo ha eletto – consapevole che la FLAI CGIL è impegnata in un percorso di sperimentazione e innovazione sul terreno della rappresentanza. L’esperienza della LatBri, ma in generale la complessità della categoria (così attraversata dal lavoro in cooperative, dal lavoro dei migranti e dalle loro culture) assegnano alla FLAI luoghi “di frontiera” da esplorare con coraggio e inventiva. Mi auguro di essere all’altezza dell’incarico”.

Monza, 15 dicembre 2011

 

Print Friendly, PDF & Email

“BOLLINI ROSA” AGLI ISTITUTI CLINICI ZUCCHI

Premiate dall’Osservatorio Nazionalesulla Salute della Donna le strutture ospedaliere italiane vincitrici dellaquinta edizione dell’iniziativa “Bollini Rosa”.

Monza, 15 dicembre 2011. Con una cerimoniatenutasi giovedì 15 dicembre a Roma, presso la Sala delle Conferenze dellaCamera dei Deputati, gli Istituti Clinici Zucchi di Monza sono statipremiati, insieme ad altre prestigiose strutture ospedaliere italiane, peressersi distinti nell’attenzione dedicata alla cura delle patologiefemminili di maggior rilievo clinico ed epidemiologico, ponendo la donna, conle sue specifiche esigenze, al centro del percorso diagnostico terapeutico.

Ancora una volta sono state riconosciute lavalidità del Centro di Senologia, diretto dal Dottor Giovanni Ciuffo ecaratterizzato dal consulto multidisciplinare di un’équipe dispecialisti, che dà origine ad una strategia di cura personalizzata e unaprogrammazione dei controlli periodici, e del Centro di Medicina dellaRiproduzione, diretto dal Dottor Rubens Fadini, consideratoall’avanguardia per la diagnosi e cura dell’infertilità di coppia.

Durante la cerimonia, oltre alle targhe edalla Guida Rosa in versione elettronica, è stato consegnato un riconoscimentopubblico a quegli ospedali che faranno parte del nuovo NETWORK Bollini Rosa.

Ha spiegato Francesca Merzagora, Presidentedi O.N.Da, che questa guida vuole “fornire alle donne uno strumentoconcreto e pratico per poter scegliere le strutture di cui avvalersi più vicinee rispondenti alle proprie esigenze.”

Come ha ulteriormente precisato FrancescaMerzagora:“…cinque anni di esperienza maturata hanno permesso dirinnovare integralmente il Programma, strutturando un Bando di concorso…su una nuova metodologia di valutazione degli ospedali, basata su criteriobiettivi e specifici”.

Sulla base di un questionario di valutazionedefinito da una nuova Commissione multidisciplinare di esperti, l’AdvisoryBoard e in accordo con le Linee Guida del Ministero della Sanità edelle Società Scientifiche, gli ospedali aderenti all’iniziativa sono statiesaminati e premiati a seconda del numero di unità operative, candidatedall’ospedale, che si occupano di patologie strettamente correlate allasfera femminile, e del punteggio conseguito dalle stesse nonché dai serviziaccessori presenti nella struttura.

Forte considerazione ha avuto ilposizionamento della paziente al centro delle cure: valutando non solo tuttigli aspetti nelle cure offerte ma anche la tutela della sua dignità attraversol’umanizzazione delle cure.

E’ stato creato un sito www.bollinirosa.it, interamente dedicatoall’iniziativa e alle attività correlate, dove dal primo di gennaio gliutenti potranno esprimere il proprio gradimento sui servizi offerti, inoltre èstato stipulato un accordo con la Federfarma che permetteràl’individuazione dell’ospedale amico delle donne più vicino.

 

Print Friendly, PDF & Email

Gentili colleghi,

sono lieta di comunicarvi che Brianzacque, operatore del servizio idrico integrato sul territorio, è tra le primissime realtà italiane ad aver ottenuto la certificazione, qualità, ambiente, sicurezza ed energia. Una quartina di riconoscimenti che, oltre a rappresentare un fiore all’occhiello per l’azienda, è certamente sinonimo di garanzia per i cittadini- consumatori , per le Istituzioni e per l’intera comunità locale.

Vi allego il comunicato stampa congiunto Brianzacque- Rina, ente certificatore di Genova, auspicando che ne vorrete dare notizia sulle pagine del Vostri giornali.

Resto a disposizione per ulteriori informazioni.

Con molte cordialità

Viviana Magni

 

Print Friendly, PDF & Email

13° CORSO DI INFORMAZIONE E PREPARAZIONE ALL’ESAME PROVINCIALE DI GUIDA TURISTICA

BANDO D’AMMISSIONE

  • E’ istituito presso la sede dell’Unione Commercianti di Monza e Circondario, via E. De Amicis, 9 e presso la sede Comunale di piazza Trento e Trieste, il Tredicesimo Corso di preparazione all’esame provinciale di abilitazione all’esercizio dell’attività di Guida Turistica. Il Corso è finalizzato alla preparazione alle prove d’esame per l’abilitazione all’esercizio della professione di guida turistica indette dalla Provincia di Monza e Brianza e Milano di cui alla l.r. n.° 65/86 e successive modifiche ed integrazioni.
  • Il Corso è riservato ai diplomati (preferibilmente provenienti dal liceo scientifico, classico, artistico o linguistico) e agli studenti universitari o ai laureati in architettura, in lettere con indirizzo artistico e in conservazione dei beni culturali. Il Corso avrà inizio nel mese di gennaio 2012 e terminerà nel mese di giugno 2012.
  • Il Corso prevede la frequenza di Moduli (un modulo storico-geografico-artistico, un modulo legislativo-organizzativo). Nei Moduli si affronterà lo studio della geografia turistica, della storia, della legislazione turistica, dell’organizzazione pubblica e privata del turismo, della tecnica di relazione e comunicazione, della storia dell’Arte con una preparazione mirata alla conoscenza di Monza, di Milano e del territorio della Provincia di Monza e Brianza e Milano. Le attività “in aula” si svolgeranno nei giorni di martedì  e mercoledì dalle ore 16.00 alle ore 18.00 e di sabato dalle ore 9.30 alle ore 11.30 (monte ore complessivo 120 ore); il programma del corso prevede inoltre una serie di visite guidate ai principali monumenti dichiarati “Siti provinciali”.
  • Il nostro corso non prevede lezioni di lingua straniera e pertanto la preparazione alla prova d’esame orale in lingua straniera, prevista dal bando provinciale, dovrà essere a cura del candidato. E’ prevista una quota di iscrizione limitata a € 160,00  grazie al sostegno degli Assessorati al Turismo e all’ Educazione del Comune di Monza.

Le spese per i trasferimenti per le visite ai “Siti” sono a carico dei corsisti.

  • Gli interessati devono presentare domanda di ammissione al colloquio di preselezione entro il 30/12/2011 compilando l’apposito modulo in distribuzione presso l’Associazione Pro MonzaI.A.T , Portici Palazzo Comunale di Piazza Carducci – Monza (orario: da lunedì a domenica 9.00/12.00 15.00/18.00) oppure sui siti www.promonza.it e www.comune.monza.it .

Per informazioni contattare l’Associazione Pro Monza – I.A.T. - tel. 039/323222.

  • Coloro che avranno presentato domanda di ammissione sosterranno un colloquio preliminare che si terrà presso la sede dell’Associazione Pro Monza - IAT nei giorni successivi il termine di presentazione della domanda, secondo un calendario che verrà esposto presso l’ufficio I.A.T. Il corso prevede 30 posti disponibili. Il Corso è organizzato dall’Associazione Pro Monza – I.A.T. con il patrocinio e il contributo degli Assessorati al Turismo e all’Educazione del Comune di Monza.

 

Print Friendly, PDF & Email

Martedì 27 dicembre 11

VERDENA

ULTIMA DATA TOUR

Apertura porte: 22.00 - Inizio spettacoli: 23:00 - Ingresso 10 euro

Prevendite
on line http://www.happyticket.it/
in libreria bloom da martedì a domenica dalle 22.00 alla 24.00
in Santeria Shop a Milano - via Palladini 8 - http://www.santeriamilano.it/


La band, reduce da più di 80 date in meno di un anno,
ha deciso di salutare il pubblico al BLOOM prima di concedersi una breve pausa,
a seguito della quale tornerà in studio per le registrazioni del nuovo album.
Prevista solo qualche data all'estero, ma per i fans italiani il tour finisce qui.
Sarà una festa quindi, oltre che all'ultima data di questo tour pieno di soddisfazioni,
la data del 27 Dicembre allo storico Bloom di Mezzago.

www.verdena.com/

--

BLOOM - SVILUPPI INCONTROLLATI
Coop. Sociale Il visconte di Mezzago
Via Curiel 39 - 20883 Mezzago MB
tel. 039/623853 - fax 039/6022742
stampa@bloomnet.org
www.bloomnet.org



 

Iscriviti alla newsletter

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.vorrei.org/home/plugins/acymailing/tagcontent/tagcontent.php on line 1228
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)