Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

Il Comune vende l’area Ex Fiera in via G. B. Stucchi  -                                                                                                                                                                        dall’alienazione ricavi per oltre 5 milioni di euro

Monza, 27 settembre 2019. Il Comune di Monza ha venduto nei giorni scorsi l’area comunale di 20.509 mq situata in via G. B. Stucchi, che rientrava nel piano annuale delle alienazioni e valorizzazioni comunali.

Rispetto alle due offerte pervenute si è aggiudicata il lotto in via provvisoria la società “Immobiliare di Monza” srl che ha partecipato all’asta pubblica proponendo una cifra di 5.010.000 euro, rispetto a una base d’asta di 4.189.125 euro.

Al termine dei controlli di legge, entro la fine dell’anno, sarà possibile siglare l’atto di vendita definitivo.

L’operazione completa l’alienazione complessiva dell’area cosiddetta “Ex-Fiera”, di cui un primo lotto più piccolo, pari a 2500 mq in via Sicilia, era già stato venduto lo scorso anno alla società Immobiliare Brugiani srl, per un importo di 1.000.100 euro.

La terza compravendita andata a buon fine in pochi mesi è quella relativa all’area ex-Inam in via Padre Reginaldo Giuliani: l’immobile in disuso è stato alienato alla società La Borina Srl per 3.910.000 euro. Ora si attende un progetto complessivo di riqualificazione dell’intero fabbricato.

Il Comune ha introitato circa 10 milioni di euro in pochi mesi da queste alienazioni e non è un caso – commenta il Vicesindaco Simone Villa – Infatti questa Amministrazione è riuscita a promuovere opportunità di investimento, a infondere fiducia, a riportare attrattivo il brand della città, dopo che le aste per le medesime aree erano andare ripetutamente deserte negli anni scorsi”.

“Siamo riusciti a valorizzare al meglio porzioni degradate e abbandonate del patrimonio comunale – aggiunge il Vicesindaco – I proventi delle alienazioni serviranno per proseguire nel programma di riqualificazione e rigenerazione della città, avviato due anni fa”. 

 

Print Friendly, PDF & Email

Nasce lo Sportello per le Associazioni

Un unico punto di riferimento al quale rivolgersi per domande di contributo, di patrocinio e/o di utilizzo delle strutture comunali, oltre che per avviare l’iter per l’organizzazione di un evento sul territorio.

A partire da lunedì 30 settembre apre in Municipio lo Sportello per le Associazioni, nato dall’esigenza di semplificare le procedure ed aiutare le associazioni e gli enti di volontariato attivi in città.

Lo Sportello, che sarà inizialmente attivo in via sperimentale fino al 31 dicembre 2019, sarà operativo presso l’Ufficio Marketing Territoriale del Comune di Lissone (Via Gramsci 21, Primo Piano) e vuole essere uno spazio dedicato a raccogliere le istanze per l’organizzazione di eventi/manifestazioni e per iniziative di varia natura per le quali occorrano specifiche autorizzazioni amministrative.

Vi si potranno rivolgere tutte le Associazioni, anche se non iscritte nel Registro Comunale, gli Enti del Terzo Settore con sede nel Comune di Lissone o comunque attivi sul territorio, Comitati e onlus senza scopo di lucro e/o che svolgono la propria attività su base volontaria.

Lo "Sportello delle Associazioni" viene avviato con il compito di semplificare ed aiutare gli utenti ed offrirà consulenza ed informazioni alle Associazioni su tematiche relative al supporto di iniziative, con supporto nella compilazione della modulistica (procedure amministrative, richieste di contributi, patrocinio o vantaggi economici, modalità di organizzazione di manifestazioni e richiesta di spazi per promozioni e eventi, ecc.).

Fungerà altresì da facilitatore e punto di raccordo con gli uffici comunali responsabili degli specifici procedimenti, ferme restando le competenze settoriali nelle fasi di istruttoria e nel rilascio delle relative autorizzazioni e provvedimenti.

Per questo motivo, è prevista l’adozione di un modulo unificato che consenta di rendere maggiormente efficiente la valutazione preliminare delle iniziative proposte e l’iter dei diversi procedimenti fino al rilascio delle autorizzazioni o dei provvedimenti secondo la normativa vigente; inoltre si occuperà, oltre che di favorire le pratiche burocratiche, anche di fornire informazioni sui servizi e sulle opportunità rivolte all’associazionismo locale.

“A Lissone le associazioni rappresentano una risorsa inestimabile per il valore sociale e umano che esse rappresentano attraverso i loro componenti e le loro proposte - afferma il sindaco Concettina Monguzzi - l’Amministrazione Comunale ha il dovere di offrire sostegno e punti di riferimento alle realtà del associazionistiche, da qui la volontà di istituire uno Sportello che aiuti nella burocrazia e possa essere un riferimento per chiunque voglia rendere più vivo il nostro territorio”.

“Lo sportello per le associazioni è un servizio gratuito ideato per svolgere attività di informazione, orientamento e assistenza - sottolinea Alessia Tremolada, assessore alla Partecipazione - La scelta di istituire un punto di riferimento è finalizzato proprio a sostenere la ricchezza associativa del territorio. La trasversalità dello Sportello è data dal coinvolgimento in questo progetto di 11 settori dell’Ente che, dialogando fra loro, permetteranno al cittadino di risparmiare tempo”.

Gli orari dello Sportello associazioni saranno i seguenti: il lunedì dalle 14.30 alle 18.30, il martedì dalle 9 alle 11 e il giovedì dalle 12 alle 14.

Per ulteriori informazioni è attivo l’indirizzo e-mail sportelloassociazioni@comune.lissone.mb.it

Lissone, 27 Settembre 2019

 

Print Friendly, PDF & Email

Settimana calda per la sanità in Brianza

Settimana calda per la sanità brianzola. Una manifestazione sindacale attraverserà le vie del centro di Monza sabato 28 settembre e per il 4 ottobre è previsto lo sciopero del personale dell’ASST Monza (costituita dall’ospedale San Gerardo di Monza, quello di Desio, dal presidio Corberi di Limbiate e dai relativi servizi territoriali).

Il tema centrale è ancora una volta l’importante carenza di organici in sanità che sta mettendo a dura prova il mantenimento di servizi di qualità sul territorio. Una situazione comune al resto dell’Italia e della Lombardia, ma che in Brianza sta destando particolare preoccupazione. Tanto da indurre le rappresentanze sindacali dell’ASST Monza a scrivere agli Assessori e ai Consiglieri regionali brianzoli per chiedere un incontro.

Come noto, da metà giugno, nella stessa azienda sanitaria è stato dichiarato lo stato di agitazione del personale da parte della RSU aziendale e dalle segreterie sindacali territoriali della FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, NurSind, CUB, USB e Nursing Up.

Da quel momento la Direzione aziendale ha chiuso qualunque relazione sindacale, negando pubblicamente la carenza di organici. Eppure è probabile che si debba fare i conti con nuovi e pesanti tagli alle spese per il personale e la stessa Direzione ha assunto alcune decisioni organizzative per trovare soluzioni ad un problema che è sempre più evidente. Sono sotto gli occhi di tutti le lunghe file agli sportelli per prenotare una visita o un esame al CUP o per la scelta/revoca del medico curante, a causa del personale insufficiente, con evidente disservizio alla cittadinanza di tutta la provincia, ma sono frequenti anche gli spostamenti d’ufficio del personale tra reparti per tamponare le carenze. Una recente decisione della Direzione ospedaliera riguarda, ad esempio, l’accorpamento dei reparti di nefrologia, oncologia e gastroenterologia a Monza, con il mantenimento del numero dei posti letto, ma con una riduzione del personale.

A parere del sindacato servono alcuni interventi urgenti, a partire da un piano straordinario di assunzioni, che permettano di mantenere gli standard di qualità di reparti e servizi.

Sabato 28 settembre un corteo provinciale organizzato dalle stesse organizzazioni sindacali sfilerà dal San Gerardo dalle 14 per raggiungere le vie del centro cittadino. Una manifestazione che non vedrà solo la partecipazione dei dipendenti dell’ASST Monza. Saranno presenti i lavoratori delle altre aziende sanitarie del territorio, dell’industria, i pensionati e in generale tutti coloro che sono interessati al buon funzionamento dei servizi sanitari, pur non lavorandoci. Una lotta che, a parere dei sindacati, ha un valore generale che va oltre le specifiche rivendicazioni sulle condizioni di lavoro dei dipendenti e riguarda la tutela del diritto universale alla salute.

La settimana si chiuderà con lo sciopero del personale dell’ASST Monza previsto per venerdì 4 ottobre, per tutto il giorno, in contemporanea con lo sciopero dei dipendenti dell’ASST di Lecco, in lotta per gli stessi motivi. Ma è certo che la loro mobilitazione non si fermerà qui.

FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, NurSind, CUB, USB e NursingU

 

Print Friendly, PDF & Email

EFFICIENZA ENERGETICA: IL GSE PREMIA LA SOSTENIBILITÀ DELLE SCUOLE VIMERCATESI

Le scuole dell’infanzia Rodari e Perrault. Giovedì 26 settembre due plessi scolastici vimercatesi sono stati insigniti del titolo di “scuole sostenibili”. A decretarlo è stato il GSE (Gestore Servizi Energetici, società controllata dal Ministero dell'Economia volta alla promozione dello sviluppo sostenibile in Italia) sul tema dei meccanismi incentivanti dedicati all'efficienza energetica, in particolare sul Conto Termico. Alla presenza del Sindaco, dei delegati del GSE, la società SIRAM (che ha in appalto la gestione) e i tecnici comunali, sono state posate le targhe in due scuole dell’infanzia Rodari e Perrault. Il GSE ha selezionato i progetti di riqualificazione di maggior impatto realizzati dalle Pubbliche Amministrazioni sul proprio patrimonio immobiliare, utilizzando il contributo finanziario dell’incentivo del Conto Termico erogato dal GSE stesso. E i progetti avviati dalla precedente Amministrazione e oggi terminati, sono stati riconosciuti come “best pratices”. Il progetto di riqualificazione energetica ha interessato tutte le scuole. Di seguito un breve resoconto: scuole per l’infanzia Rodari e Perrault, con interventi sul cappotto esterno e sulle facciate, grazie alle nuove centrali termiche, al fotovoltaico, alla copertura e ai nuovi serramenti. Questi due edifici sono definiti NZEB - Nearly Zero Energy Building, ovvero edifici con un consumo energetico prossimo allo zero. Altri interventi sempre nell’ottica del risparmio energetico sono stati eseguiti alla scuola Da Vinci con la realizzazione del cappotto esterno e di un sistema solare termico sulla copertura; installate centrali termiche a biomassa presso le scuole Saltini, Calvino (questa centrale serve anche la scuola Don Milani) e Manzoni (questa centrale serve anche la scuola Filiberto). Vimercate, 26 settembre 2019

 

Print Friendly, PDF & Email

Il Sindaco in Procura a Monza: esposto contro l’azienda Asfalti Brianza Srl

 Monza, 24 settembre 2019. Il Comune di Monza ha depositato oggi un esposto   in Procura a seguito della preoccupazione crescente per i “continui e gravi disagi olfattivi lamentati dalla cittadinanza” conseguenti all’attività dell’azienda Asfalti Brianza Srl che opera nel settore della produzione di conglomerati bituminosi.

L’impianto, sito in Concorezzo al confine con il quartiere S. Albino di Monza, da mesi è interessato da ispezioni e controlli in tema ambientale a causa dei disagi lamentati dai residenti per le continue esalazioni emesse.

A seguito dell’ultimo sopralluogo di ARPA, eseguito lo scorso 4 settembre, in cui si accertava che la ditta non aveva provveduto ad installare impianti di abbattimento specifici per il trattamento di potenziali emissioni odorifere, il Sindaco Dario Allevi accompagnato dall’Assessore all’Ambiente Martina Sassoli ha consegnato oggi nelle mani del Procuratore Aggiunto Manuela Massenz l’esposto per evidenziare un problema così sentito che la soluzione non può più essere rinviata di un solo giorno.

Nel testo l’Amministrazione Comunale segnala una “situazione potenzialmente pericolosa per la salute della cittadinanza e la tutela dell’ambiente” e il Sindaco Allevi chiede, in qualità di autorità sanitaria locale, “interventi eccezionali ed urgenti”.

 

Print Friendly, PDF & Email

RIPARTE IL NUOVO CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

Circa 250 le famiglie vimercatesi interessate. Riparte il censimento permanente della popolazione e delle abitazioni che ricordiamo non sarà più decennale come prima ma annuale e interesserà un numero limitato di famiglie. Un cambiamento che fornirà informazioni utili per le istituzioni, per le politiche economiche e sociali, per sapere leggere e valutare in modo tempestivo l’evoluzione del nostro Paese e saper guardare al futuro. Con la rilevazione annuale l’ISTAT produrrà annualmente i dati di base per comprendere e intervenire più efficacemente sulla soddisfazione dei bisogni degli individui e delle famiglie nelle diverse fasi della vita e per programmare e gestire i servizi sul territorio. Rispetto allo scorso anno non cambia la modalità di rilevazione sul territorio. Tre i rilevatori che a partire dal 7 ottobre intervisteranno le famiglie attraverso l’utilizzo di un tablet fornito da Istat. Due le tipologie di rilevazioni: AREALE e DA LISTA. Rilevazione AREALE In questa tipologia i rilevatori si occuperanno di avvisare le famiglie campione individuate per il censimento tramite l’affissione di locandine negli stabili e delle lettere informative nelle cassette delle lettere. Dal 7 ottobre al 13 novembre verrà poi effettuata la rilevazione porta a porta. I tre rilevatori sono dotati di un tesserino di riconoscimento, dotato di foto. I cittadini hanno il diritto di chiedere loro, in aggiunta, l’esibizione anche di un documento di riconoscimento. Rilevazione DA LISTA In questo caso il campione di famiglie estratte dall’ISTAT dalle liste anagrafiche del Comune riceverà una lettera con le credenziali per procedere alla compilazione online del questionario. Due, in questo caso, le fasi: dall’7 ottobre al 7 novembre la compilazione autonoma via web; dall’8 novembre al 20 dicembre il recupero delle mancate risposte. Le famiglie che non avranno provveduto a compilare il questionario autonomamente saranno infatti contattate dai rilevatori a partire dall’8 novembre. Vimercate, 24 settembre 2019

 

Print Friendly, PDF & Email

Conferenza venerdì 27 settembre 2019, ore 20,30,

 in via Lipari 7, presso salone polivalente RSA Bellani.

 Il titolo è:

 Il Foro Romano. un viaggio fra architettura, storia, leggenda,

 a cura di Dario Molteni.

 

Print Friendly, PDF & Email

In occasione della visita a Monza della Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti De Micheli, alla presenza del presidente della Provincia e di alcuni consiglieri del Comune di Monza, Fridays For Future - Monza rilancia il suo messaggio per un trasporto pubblico accessibile e sostenibile ed una migliore ciclabilità, nell'ottica di abbattere emissioni e di contrastare i cambiamenti climatici. In allegato il comunicato letto di fronte alla ministra.

 E' così che inizia la Climate Action Week di Fridays For Future - Monza, con una serie di eventi che scandiscono l'attesa per il corteo del 3° Sciopero Globale per il Clima del 27 Settembre. Nella giornata di ieri, 20 settembre, gli attivisti hanno organizzato una raccolta di mozziconi per il centro cittadino avendo riscontri positivi e apprezzamenti da parte dei passanti.
- Qui tutti gli eventi della settimana:

https://www.facebook.com/fridaysforfuturemonza/posts/726120154518890   
- Qui  il testo completo della Dichiarazione di Emergenza Ciclabile: https://drive.google.com/file/d/0B55JLdsPtYsXYnAtQi0waWZuMklwcXpGd3pDRnpya3ZVUS1V/view?fbclid=IwAR3nWVLl3w3_Vv-qCOT-Rp_MbjcYwEp30hhBKK2Ku5SxMTuXGew76d40qXA  

- Qui l'evento del 3° Sciopero Globale del 27 con il testo di lancio: https://www.facebook.com/events/479594022866006/ 

Comunicato allegato:

Alla ministra delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli, al presidente della provincia di Monza e Brianza Luca Santambrogio, alla giunta comunale di Monza, constatato che: - Monza è la terza città d'Italia per l'inquinamento dell'aria (secondo lo studio Mal'Aria di Legambiente) - solo il 27% dei trasporti a Monza sono a zero emissioni, contro il 52% della vicina Milano (secondo il rapporto di Legambiente sulla mobilità sostenibile) - il 61% degli spostamenti a Monza avvengono in auto (secondo il rapporto di Legambiente sulla mobilità sostenibile) - il rapporto auto/abitanti di Monza è pari ai ¾, collocandola nei tre capoluoghi lombardi con il rapporto più alto (secondo lo studio Autoritratto 2017 stilato da Aci) - circa un quinto delle emissioni di gas serra europee deriva dal trasporto su strada - l’obiettivo dell’UE per il 2030, consistente nella riduzione del 40% di emissioni climalteranti tramite l’approvazione da parte di ogni Stato membro di un Piano nazionale Energia e Clima, è insufficiente - Monza è valutata con uno scarso voto di 2/5 nella programmazione di politiche sostenibili come Pum, Pums e altri (secondo i dati del del rapporto "Città MEZ (Mobilità Emissioni Zero" (2019) di Legambiente e Motus-E) chiediamo, come Fridays For Future - Monza, l'attuazione di politiche concrete a Monza e provincia per una mobilità accessibile a a livello sociale ed economico e soprattutto ecosostenibile, ovvero a zero emissioni. La sfida è dunque non solo la conversione del trasporto pubblico all'elettrico, ma anche l’efficientamento della capillarità delle corse, l’accessibilità sociale per esempio da parte delle persone diversamente abili o da parte di chi necessita di trasportare la propria bicicletta, l’annullamento dei confini tra città e provincia, tra centri e periferie, agevolare i pendolari con minori disponibilità economiche. Come richiesto inoltre nella nostra richiesta di Dichiarazione di Emergenza Ciclabile, chiediamo che: - sia aperto un tavolo di commissione paritetica con associazioni e realtà attive sul territorio per la redazione del PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) nei più brevi tempi possibili; - sia individuato al più presto, viste le recenti dimissioni al vertice, il nuovo amministratore di Monza Mobilità, la partecipata al 100% dal Comune di Monza che si deve occupare entro 2 anni di stendere il PUMS; - sia realizzata una rete ciclabile (Bicipolitana) che colleghi tutte le zone della città; - sia completata la pista ciclabile Brumosa tra le città di Monza e di Brugherio, siano realizzati collegamenti ciclabili sicuri in Provincia tra cui Arcore-Villasanta, Usmate-Arcore, ConcorezzoVillasanta, ecc; - sia dunque siglato un Protocollo d’intesa tra enti, come già in altre province, per la mobilità dolce. - siano realizzati percorsi ciclabili che connettano Monza con Milano e in particolar modo con la futura fermata della metro di Bettola. Fridays For Future - Monza

 

 

Print Friendly, PDF & Email

                                       CENTRO CULTURALE RICERCA - MONZA                                           

UOMO DOVE VAI?   Edizione 2019

Questa edizione di Uomo dove vai?, l'ottava di una serie iniziata nel 2011, ha per titolo:

  “Migrazioni: una sfida per l'Europa”

Il tema che verrà trattato quest'anno, tra i tanti che stanno attraversando e rendendo problematica la fase storica che siamo attraversando, è quello delle migrazioni o, meglio di quella parte di esse che riguarda l'Europa e l'Italia in particolare. Sappiamo bene che questo fenomeno è antico e attualmente presente nel mondo in modo assai più vasto di quello che ci riguarda, ma sappiamo anche che esso ci sta creando problemi di difficile gestione che possono mettere a rischio la coesione sociale e la tenuta stessa della democrazia.

Per riflettere su questi problemi, da tempo all'ordine del giorno della politica internazionale, abbiamo organizzato le tre conferenze elencate nel nostro programma e che qui ricordiamo sinteicamente:

Johnny Dotti, recente autore del volume “Con:dividere”, proverà ad interpretare il nostro tempo, parlando dei fenomeni radicali che stanno cambiando il quadro quotidiano della nostra convivenza, uno dei quali è senz'altro rappresentato dai flussi migratori.

Luca Ciabarri, curatore, tra l'altro, del saggio”I rifugiati e l'Europa”, illustrerà il fenomeno delle migrazioni nella sua complessità e globalità, ricollocandolo possibilmente nelle dinamiche proprie delle crisi internazionali e non solo nello scenario dell'angoscia e della paura.

Laura Zanfrini, infine, autrice peraltro del saggio che ha ispirato il titolo di questo nostro ciclo, “The Challenge of migration in a Janus-faced Europe”, ripercorrerà il tormentato rapporto tra l'Europa e l'immigrazione, evidenziando come esso rifletta e amplifichi le grandi sfide che si stagliano all'orizzonte delle democrazie europee.

 

MIGRAZIONI

UNA SFIDA PER L'EUROPA

Urban Center Binario 7, Sala Picasso – via Turati 6 - Monza

ore 20,45 – Ingresso libero

  

MERCOLEDI 2 OTTOBRE

ESPERIENZE DI NUOVE FORME DI CONVIVENZA E CONDIVISIONE

Johnny Dotti

 

MERCOLEDI 9 OTTOBRE

MIGRAZIONI, MIGRAZIONI VIA MARE E RIFUGIATI

Luca Ciabarri

 

MERCOLEDI 16 OTTOBRE

L'IMMIGRAZIONE: UNA SFIDA PER IL PRESENTE E IL FUTURO DELLE

DEMOCRAZIE EUROPEE

Laura Zanfrini

 

I RELATORI

Johnny Dotti è imprenditore sociale, pedagogista e docente a contratto all’Università Cattolica di Milano. Amministratore delegato di «On impresa sociale» e già consigliere delegato e presidente di Cgm (la più grande rete di cooperazione sociale in Italia) e di Welfare Italia

 Luca Ciabarri è ricercatore in Antropologia culturale presso l’Università degli studi di Milano. Ha svolto ricerche nel Corno d’Africa (Somalia ed Etiopia), Medio Oriente (Dubai) e in Italia, occupandosi di conflitti e processi di pace, migrazione forzata, sviluppo economico

 Laura Zanfrini è professore ordinario presso l'Università Cattolica di Milano dove insegna Sociologia delle migrazioni e della convivenza interetnica e dirige la Summer School Mobilità Umana e Giustizia Globale. Presso la Fondazione ISMU è responsabile del Settore Economia e Lavoro. E' uno dei maggiori esperti italiani di immigrazione

 

Print Friendly, PDF & Email

RASSEGNA DELLE ASSOCIAZIONI ARTISTICHE MONZESI

“LETTERARTE 2019”

Galleria Civica, via Camperio 1

dal 28 settembre al 5 dicembre 2019

 Monza, 20 settembre 2019. Dal 28 settembre torna la Rassegna delle Associazioni Artistiche Monzesi, “LetterArte” presso la Galleria Civica di Monza, lo spazio espositivo di via Camperio.

Nata nel lontano 2006 sotto l’egida del G.A.A.M. (Gruppo Associazioni Artistiche Monzesi), in collaborazione con il Comune di Monza, giunge ora alla quattordicesima edizione e come di consueto offre alle associazioni artistiche cittadine la possibilità di mostrare al pubblico le migliori creazioni dei soci. In calendario incontri, conferenze e laboratori didattici che arricchiscono la Rassegna offrendo opportunità di approfondimenti culturali.

Da quest’anno si aggiunge un’importante novità: una giuria di esperti selezionerà i migliori artisti di ogni Associazione i quali avranno l’occasione di esibirsi in una mostra collettiva nel corso dell’anno venturo.

“LetterArte è un importante contenitore che promuove l’arte monzese e l’attività delle Associazioni Artistiche cittadine che hanno l’opportunità di far conoscere il proprio repertorio” - spiega l’Assessore alla Cultura Massimiliano Longo “Quest’anno in particolare la rassegna è incentrata sull’arte figurativa, come previsto dal tema guida della nostra programmazione culturale 2019”.

 

Associazioni partecipanti:

ASSOCIAZIONE ARTE&ARTE

ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE DI BELLE ARTI MONZA E BRIANZA

ASSOCIAZIONE PAOLO BORSA

ASSOCIAZIONE SCUOLA DI PITTURA ALESSANDRO CONTI

ASSOCIAZIONE SCUOLA DI AFFRESCO ANDREA SALA

CENACOLO DEI POETI E ARTISTI DI MONZA E BRIANZA

CIRCOLO ARTI FIGURATIVE MONZA

CIRCOLO FOTOGRAFICO MONZESE

FAMIGLIA ACQUARELLISTI MONZESE

ASSOCIAZIONE CULTURALE RESTART

 Orari mostre:

Da lunedì a venerdì 15.00- 19.00 

Sabato, domenica e festivi 10.00-13.00 / 15.00-19.00

 Info:

tel. 039.366381 / mostre@comune.monza.it

www.comune.monza.it

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)